Fecondazione Assistita. Le ultime novità nelle parole del dott. MONDRONE

Due nuovi incubatori MINC sono operativi nel centro di Fecondazione Assistita Genesis Day Surgery di Caserta; strumenti di precisione a gas umidificato gestito da microprocessore specifico per la coltura cellulare, che consentiranno maggiori prestazioni al centro P.M.A. del Dott. Raffaele Ferraro, facendogli ottenere percentuali di gravidanza molto elevate, già di per sé più che soddisfacenti per la struttura stessa e per le sue pazienti.

Il MINC è progettato per mantenere con precisione la temperatura e il flusso di gas a un valore specificato dall'embriologo. Utilizza gas premiscelato (6% CO2, 5% O2, at rest N2) per mantenere condizioni di coltura ottimali all'interno delle camere d’incubazione.

Il MINC potenzia la sicurezza tramite monitoraggio continuo delle funzioni critiche. Le deviazioni del funzionamento normale sono rilevate immediatamente e l'embriologo riceve un avviso in merito al difetto riscontrato. Il dispositivo può essere collegato a un sistema di allarme in remoto esterno, il quale in orari non lavorativi, segnala al personale la presenza di problemi che il dispositivo non è in grado di correggere automaticamente entro un tempo prestabilito.


Dott. GIUSEPPE MONDRONE
Biologo del Genesis Day Surgery

per info: genesiscaserta@gmail.com
Fecondazione Assistita. Le ultime novità nelle parole del dott. MONDRONE Fecondazione Assistita. Le ultime novità nelle parole del dott. MONDRONE Reviewed by on 04:11 Rating: 5