GINECOLOGIA. La LAPAROSCOPIA: che cosa è e a cosa serve


Il termine laparoscopia deriva dall’unione delle parole in lingua greca “labaro” (addome) e “scopia” (osservazione), ed è un termine più che adeguato in quanto questa moderna tecnica chirurgica permette effettivamente di osservare direttamente gli organi presenti all’interno della cavità addominale e pelvica. Si tratta di una tecnica minimamente invasiva, in quanto le incisioni cutanee richieste sono di piccolissime dimensioni (circa 1cm). Tali incisioni servono ad inserire in addome il laparoscopio ed eventualmente alcuni strumenti chirurgici: il laparoscopio è un sottile tubo metallico (5/10 mm di diametro) che contiene fibre ottiche sia per la trasmissione di immagini che per l'emissione di luce, permettendo la visione diretta degli organi addominali e pelvici; l'inserimento di strumentazioni chirurgiche permette all'operatore di una serie di condizioni patologiche eventualmente presenti, rendendo la laparoscopia un esame sia diagnostico che terapeutico.

Al Centro IATROPOLIS apre l'IMOE, eccellenza nel campo dell'oculistica. Qui tutte le info

IMOE sbarca sul pianeta Iatropolis. L'Istituto di Microchirurgia Oculare Europeo, noto in tutta la Campania apre all'interno della nostra struttura di Via De Falco a Caserta. IMOE è un importante centro di oftalmologia internazionale. La caratteristica è l’eccellenza medica e l'obiettivo principale è quello di fornire il miglior servizio al paziente.

IATROPOLIS X IL SOCIALE. Ferraro: "Un onore ed un piacere adottare la ROTONDA 4 STELLE di CASERTA"

Questa mattina l'incontro presso l'ufficio del Sindaco di Caserta, tra il primo cittadino Carlo Marino e il Ginecologo Raffaele Ferraro. E' stata firmata una convenzione nella quale il Centro Iatropolis-Genesis Day Surgery, leader per la Fecondazione Assistita al Sud, adotterà a proprie spese la rotonda dedicata alle 4 Stelle del basket tra Via Ruggiero e Via Cappuccini. "Sono convinto che le aziende che operano su un territorio abbiano l'obbligo di pensare anche al sociale. Ecco perchè abbiamo pensato di adottare a nostre spese il verde della ROTONDA DEDICATA ALLE 4 STELLE".

Fecondazione Assistita. diminuiscono i parti gemellari mentre l'età media è di 36,7 anni

Come ogni anno il Ministero della Salute ha fatto il punto sulla Fecondazione Assistita, attraverso la Relazione Annuale sulla PMA appunto. "Si conferma la tendenza secondo cui il maggior numero dei trattamenti di fecondazione assistita – si legge sul sito del Ministero della Salute- viene effettuato nei centri pubblici e privati convenzionati. Considerando tutte le tecniche di PMA - sia di I livello (inseminazione), che di II e III livello (fecondazione in vitro) con o senza donazione di gameti ‒ dal 2016 al 2017, aumentano le coppie trattate (da 77.522 a 78.366), i cicli effettuati (da 97.656 a 97.888) e i bambini nati vivi (da 13.582 a 13.973)".