GINECOLOGIA. PARTI ANTICIPATI. Perchè avvengono e quali rischi possono esserci

In Italia, i neonati pretermine costituiscono il 10% delle nascite totali, secondo il sito del Ministero della Salute- incidendo sulla mortalità neonatale per il 50% e su quella infantile per il 40%, con un forte impatto sul SSN (dati 2015-2017 sistema Neonatal network - Società italiana di neonatologia). Ma perchè si verificano parti anticipati? Non c'è ancora una teoria universale per spiegarlo ma quando si verificano dei parti anticipati ci sono delle cause frequenti che possono accompagnarlo. Ad esempio il collo dell'utero che si accorcia durante la gravidanza.


Diabete, una malattia grave che colpisce di più al Sud. I due differenti tipi

Si è svolta lo scorso 14 Novembre la Giornata Mondiale del Diabete L'obiettivo è stato quello di sensibilizzare e informare l'opinione pubblica su una malattia grave e diffusa la cui prevalenza, secondo l'OMS, è in continuo aumento.
“Nel 2014 - si legge sul sito del Ministero della Salute- era stimata pari al 8,5% della popolazione a livello mondiale, a fronte del 4,7% del 1980. Secondo tali stime, nel mondo si contavano circa 422 milioni di persone affette da diabete mellito, 64 milioni all’interno della Regione europea dell'OMS. In Italia, in base ai dati ISTAT, nel 2016 si è stimata una prevalenza del diabete noto pari al 5,3% (5,4% negli uomini, 5,2% nelle donne) pari a oltre 3 milioni di persone, con un trend in leggero calo negli ultimi anni, dopo un decennio di crescita costante.


Casi di MORBILLO in PUGLIA. La nota ufficiale del Ministero della Salute

C'è un po' di preoccupazione in Puglia ma anche in Campania per il focolaio di morbillo registrato a Bari. Ma il Ministero della Salute, subito informato e interessatosi della cosa ha scritto che la situazione "è sotto controllo, ma dobbiamo porre l’attenzione sul fatto che, nonostante le ottime percentuali di copertura vaccinale della Puglia (95% a 36 mesi, valore giudicato ideale dall’OMS) e in un momento in cui sussiste l’obbligo vaccinale, si sia verificato un classico “episodio atteso” di un focolaio familiare/ospedaliero.Dai primi dati epidemiologici -spiega lo stesso Ministero della Salute- comunicati dall’Osservatorio della regione Puglia si rileva che il contagio è partito da uno stesso nucleo familiare, due fratellini di 8 e 13 anni non vaccinati e, a seguire, di un cugino di 22 anni. 

GINECOLOGIA. Ovulazione. Conosciamo l'apparato genitale FEMMINILE (Dott. R.FERRARO)

L’apparato genitale femminile comprende: la vulva, la vagina, la cervice, l’utero, le tube di Falloppio e le ovaie.
LA VULVA è costituita da pliche carnose che circondano l’ingresso della vagina.
LA VAGINA è un canale appiattito, della lunghezza di 10 cm circa, direttamente collegato con l’utero.
LA CERVICE o collo dell’utero, è un organo a forma di botte, situato al fondo della vagina.