Bimbo con SCARLATTINA? Dott. Antonio CATUOGNO: "Ecco cosa bisogna fare"

Con l’ottimo infettivologo e infettivologo pediatria, dottore ANTONIO CATUOGNO analizziamo la scarlattina che può colpire anche i bambini. “Parliamo di una infezione da streptococco beta emolitico di gruppo A. In genere – spiega lo stimato medico di Marano- prende alla gola e si manifesta con febbre, mal di gola appunto, lingua bianca e poi rossa, eruzione cutanea con presenza di piccoli puntini rossi
e pelle vellutata. Ma può anche essere una infezione da staffilococco in seguito ad una ferita. E’ sempre esistita la scarlattina e si può manifestare sempre, visto che non esiste un VACCINO. Non è PERICOLOSA OGGI. Prima della scoperta degli antibiotici poteva portare a conseguenze importanti renali e cardiache. Oggi, con gli antibiotici, appunto, i rischi che ciò possa accadere sono spariti del tutto. Al manifestarsi dei sintomi suddetti è importante immediatamente contattare il medico che prescriverà subito una cura antibiotica. IL MIO CONSIGLIO E’ SOMMINISTRARE farmaci con i seguenti principi attivi: pennicillina (anche se poco pratica), amoxicillina o la cefalosporina di vecchia generazione. In commercio si trovano farmaci che contengono tali sostanze a BASSO COSTO e RIPETO, SONO EFFICACISSIMI. SCONSIGLIO ANTIBIOTICI DIVERSI, non perché non facciano effetto, ma perché PIU’ COSTOSI. Inutile SPENDERE SOLDI IN PIU’ SE SI PUO’ DEBELLARE LA SCARLATTINA con FARMACI A PREZZI MODICI. Quando si presentano i sintomi della scarlattina è importante effettuare il TAMPONE FARINGEO ma solo ed ESCLUSIVAMENTE per APPURARE LA PRESENZA DELLO STREPTOCOCCO o STAFFILOCOCCO. Infine un suggerimento. Se un bambino che va a scuola ha la scarlattina è inutile successivamente effettuare un tampone a tutti i bambini e a chi lavora presso quel plesso. Infatti certamente si troveranno dei portatori della scarlattina, ma gli antibiotici su di loro avranno un effetto di circa il 20%”
Bimbo con SCARLATTINA? Dott. Antonio CATUOGNO: "Ecco cosa bisogna fare" Bimbo con SCARLATTINA? Dott. Antonio CATUOGNO: "Ecco cosa bisogna fare" Reviewed by on 03:44 Rating: 5